Corso per genitori · Durante il percorso

Serata testimonianze

Questa settimana l’argomento dell’incontro presso l’associazione erano le testimonianze sul l’adozione nazionale e internazionale.

Non vi nascondo che ci ha fatto riflettere parecchio e probabilmente ha cambiato anche una nostra scelta riguardo al bambino, ma procediamo per gradi….

La prima testimonianza era di un papà che ha adottato prima in Vietnam e poi in Russia. Le foto dei bambini hanno intenerito tutti ovviamente, entrambi sono stati adottati ancora piccoli (sei mesi e un anno e mezzo) con storie molto simili. Quello che ci ha colpito maggiormente e’ stata la volontà dei genitori a cercare due bimbi che si assomigliassero (anche se alla fine uno ha tratti asiatici e il secondo è biondo occhi azzurri), il perseguire il sogno del secondo bambino e che l’amore a prima vista ha superato i possibili problemi fisici del bambino (che per fortuna poi si è rilevato normale). Non sono mancate le descrizioni delle paure, dei tempi e dei bambini dal primo incontro al rapporto attuale. Non escluderemo l’internazionale ma i costi ci spaventano ancora anche se stiamo trovando associazioni meno care.

La testimonianza dell’adozione nazionale e’ partita facendoci ricordare che spesso il destino decide per noi visto che la coppia a breve sarebbe partita per l’adozione internazionale ed invece è stata scelta per l’Italia. In questo caso l’abbinamento è stato fatto con una bambina di nove anni che abitava non lontano dai nuovi genitori. Anche qui sorrisi, aneddoti e difficoltà non sono mancati con uno scorcio sul futuro della bambina che in questo caso avrebbe potuto incontrare anche i genitori naturali per caso per strada.

È stato bello poter avere il confronto anche sulle diverse età del bambino che arriva e di quello che comporta. Il piccolo dimostra prima l’attaccamento e l’amore ma spesso rimane la paura dell’abbandono da affrontare per diversi anni mentre con un bambino già grande si parte con la diffidenza per cui affetto e attaccamento ci mettono di più a manifestarsi ma è già consapevole della sua storia e di quello che è successo per cui è più “semplice” lavorare sull’abbandono ma entra in gioco l’autostima di se da far salire.

Questo ci ha portato a riflettere sull’età che sceglieremo che probabilmente passerà da 6 a 10 anni. Sappiamo che la strada è comunque difficile ma nelle sue complessità ci è sembrata più semplice da affrontare anche secondo il nostro carattere, pensando anche a un bambino che potrebbe essere autonomo più velocemente. Siamo invece ancora più convinti della scelta fatta e molto più consapevoli che qualsiasi bambino ci arriverà saremo felici di accoglierlo a braccia aperte indipendentemente dalle sue diversità (che saranno il nostro tesoro) e consapevoli che sarà nostro per sempre. Siamo pronti a donarci a lui al 100% e non intendiamo  “restituirlo al mittente” solo perché non corrisponde alle nostre aspettative. Non ci capacitiamo come si possa scegliere di adottare un bambino e dopo poco rifiutarlo perché non soddisfa le nostre aspettative, in fondo con i figli naturali non si può rimandarlo indietro al mittente allora perché fare tutto un percorso di informazione e crescita per poi gettare tutto al vento?

Comunque stiamo notando che aumenta la volontà di arrivare alla fine del percorso e scoprire cosa ci riserva il destino (bambino o bambina, bianco o diversa etnia, piccolo o grande?), sta crescendo la voglia e la consapevolezza del genitore nel diventarlo e cosa comporta, si sta cementando ancora di più la coppia e stiamo cambiando il modo di confrontarci e scontrarci. Io penso positivo e spero di ricevere un bel regalo per la fine dell’anno sperando che la fortuna ci metta lo zampino.

Annunci

Una risposta a "Serata testimonianze"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.